Vaccini

Ricoverata bambina non vaccinata contro il tetano.

Peggiora la situazione della bambina non vaccinata per il tetano a Verona.

Lo scorso 18 giugno i media hanno dato la notizia. “Una bambina di 10 anni è stata ricoverata in rianimazione a causa di un’infezione da tetano perché non vaccinata per scelta dei genitori”.
In 24 anni di esperienza dal 1993 al 2017 per tutti i vaccini somministrati in Italia si sono verificati 18 casi di eventi avversi, contro circa 60 casi di cui 20 decessi all’anno per il tetano in persone non vaccinate.
Esistono ragioni concrete per non somministrare ai bambini i vaccini previsti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.
Dov’è il limite tra diritto, dovere e libertà di scelta dei genitori sui propri figli?
La Corte Costituzionale con la sentenza n.132 del 16/3/1992 ha sancito che la potestà genitoriale non va intesa, nei confronti dei figli, come libertà personale, ma come diritto-dovere.
Inoltre il decreto legislativo 154 del 28/12/2013 ha abolito la patria potestà sostituendola con la responsabilità genitoriale.
Il garante per l’infanzia e l’adolescenza della regione Emilia Romagna nel 2013 ha precisato che:

– il minore è persona e come tale è titolare di propri e autonomi diritti civili, sociali e politici;
– è titolare del diritto alla salute che esercita tramite i genitori;
– i genitori non sono liberi di decidere della salute di un minore come cosa propria, ma devono rispettare il principio del preminente interesse del minore senza che su questo prevalgano scelte e opinioni personali.

Quindi i genitori, secondo la legislazione, non godono di un potere assoluto sui loro figli ma, nella tutela del minore, devono agire per il suo sommo interesse e non secondo le loro personali idee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *